Riconoscere un problema al sistema frenante attraverso l’udito

28 Giu 2024

Un meccanico esperto può individuare facilmente un guasto nel sistema frenante o nelle sospensioni dopo solo un breve giro. Ci sono guasti all’impianto frenante che possono essere diagnosticati dal rumore prodotto dall’auto che frena. Gli specialisti Ferodo rivelano quali suoni corrispondono a specifici tipi di guasti.

Tre suoni allarmanti emessi dall’impianto frenante

Ferodo categorizza il rumore prodotto dall’impianto frenante in tre gruppi di frequenze di suoni emessi e suggerisce quali sono le loro cause più comuni. Tuttavia, questi sono solo suggerimenti che, pur derivando dall’esperienza pratica, non possono sostituire un’ispezione affidabile del sito web.

È possibile diagnosticare i guasti in base ai suoni che emettono? La risposta è, sì e no. Sì, perché già esistono sistemi avanzati per l’analisi acustica dei suoni prodotti da una cinghia di distribuzione troppo allentata o troppo tesa, oppure dai colpi sui perni delle sospensioni. No, perché, ad esempio, nel caso dell’impianto frenante, nulla può sostituire un’ispezione approfondita e un’ispezione approfondita delle parti cooperanti dopo il loro smontaggio.

Ciò non cambia il fatto che i suoni fastidiosi a volte siano una scusa per recarsi in un centro di assistenza, e molto spesso gli automobilisti si aspettano una diagnosi preliminare basata su ciò che sentono. Ferodo, esperto nel settore dei freni, ha deciso di analizzare i sintomi acustici tipici dell’usura di dischi e pastiglie. Ecco un elenco delle possibili cause di suoni a frequenze diverse. Dovrebbe essere trattato solo come una guida, piuttosto come una curiosità. L’impianto frenante è uno degli elementi più importanti che determinano la sicurezza di guida e non va riparato a orecchio.

Divisione delle tipologie di rumore nell’impianto frenante

Il rumore dei freni è solitamente causato dalla vibrazione delle parti situate nell’area delle ruote del veicolo, tra lo pneumatico e il collegamento al telaio. Spesso, il rumore viene attribuito esclusivamente alle pastiglie, ma in pratica può provenire da qualsiasi parte, dal cuscinetto della ruota a un giunto. È interessante notare che qualsiasi sistema frenante funzionante produce rumore durante il funzionamento, ma le vibrazioni che lo causano solitamente non sono abbastanza intense da essere udibili.

Rumore a bassa frequenza (sotto i 300 Hz)

In questo caso, le ragioni vanno ricercate nello spessore troppo ridotto del disco, che non può essere compensato dall’adeguata vicinanza delle pastiglie. È altrettanto probabile che le guide del pistone o della pinza freno si grippino, il che ha lo stesso effetto: le pastiglie sono troppo lontane dal disco.

In tal caso, di solito è utile sostituire i dischi, avviare la pinza e lubrificare le sue parti mobili, o entrambi.

Vibrazioni a media frequenza (300-5000 Hz)

L’orecchio umano percepisce questa gamma di vibrazioni come cigolii. Ci sono molte possibili cause. I più comuni sono vibrazioni della pastiglia che vengono premute troppo debolmente (o in modo non uniforme) durante la frenata, danni allo strato antivibrante sulla piastra della pastiglia, struttura difettosa dello strato di attrito della pastiglia (fessure, impurità incastrate nello strato, “glasura” “, ecc.), errori di montaggio delle pastiglie, accessori non correttamente installati all’interno della pinza, molle di supporto pastiglia usurate o mancanti, usura dei dischi o delle pastiglie inferiore al limite consentito. L’entità della riparazione dipende, ovviamente, dalla diagnosi dei problemi. Di solito, si conclude con la pulizia e la lubrificazione degli elementi cooperanti, la sostituzione dei dischi o delle pastiglie usurate, il corretto assemblaggio delle singole parti, la sostituzione delle molle danneggiate, ecc.

Vibrazioni ad alta frequenza (sopra 5000 Hz)

Percepiamo queste vibrazioni anche come cigolii, ma ancora più irritanti. Si formano quando lo strato di attrito della pastiglia si avvicina al disco e inizia a scivolare su di esso. In questo caso la causa è l’usura di detto strato, ad esempio dovuta a surriscaldamento. La soluzione (dopo aver controllato tutti i componenti della pinza freno) è molto spesso quella di sostituire le pastiglie con delle nuove.

Fatto interessante: a causa della frequenza sempre più elevata dei cigolii, dopo aver superato i 12.000 Hz essi diventano impercettibili per l’uomo, ma possono disturbare gli animali trasportati, ad esempio un cane.

RELATED POST

Lascia un commento